Fuochi d’artificio a Malta

534041_10150792722537480_753492585_n

ZONA: MALTA

DISTANZA PERCORSA: 250 KM CIRCA

TEMPI: 4-5 GIORNI

COSTI: 300-400 EURO

MEZZI UTILIZZATI: AUTO A NOLEGGIO, NAVI

PERNOTTAMENTI: OSTELLO

ATTRAZIONI PRINCIPALI: VALLETTA, VITTORIOSA, MARSAXLOKK, BLUE GROTTO, MDINA, GOZO, COMINO, FESTIVAL INTERNAZIONALE DEI FUOCHI D’ARTIFICIO

PERIODO MIGLIORE: APRILE-MAGGIO

Senza nome

Il piccolo arcipelago maltese, nel cuore del Mediterraneo, è un concentrato di storia, natura, mare e divertimento che si può esplorare 544801_10150792729457480_383345916_nagevolmente nel giro di una settimana. L’isola principale è densamente urbanizzata, soprattutto nei pressi della capitale e può diventare opprimente per il clima ed il sovraffollamento durante i mesi di luglio ed agosto. Per questo abbiamo scelto il periodo a cavallo del 1 maggio per uno short-break. In questo periodo, nella baia antistante a Valletta, si svolge il Fireworks International Festival, un evento che colora le notti maltesi con straordinarie esibizioni di artificieri provenienti da ogni parte del mondo. E’ un periodo ideale per visitare Malta, con un clima da inizio estate ed una giusta quantità di turisti. Atterriamo in mattinata con il nostro volo Ryanair da Pisa, prendiamo l’auto che abbiamo noleggiato e ci dirigiamo verso St Julians, una delle zone più animate di Malta dove abbiamo l’ostello. Subito403427_10150792705277480_1228768055_n ci rendiamo conto di come questa piccola isola sia trafficata, soprattutto nella zona di Valletta dove si concentra la maggior parte della popolazione. Il Malti Hostel è perfetto, situato nella zona alta di St julians, pulito, organizzato e con tante iniziative che permettono di socializzare con gli altri ospiti. La zona di Sliema, St Julians e Paceville si trova di fronte alla Valletta ed è l’area turistica di Malta, piena di alberghi, ristoranti negozi ed una marea di locali notturni. Noi però decidiamo di andare a vedere i fuochi dagli Upper Barakka Gardens di Valletta, una terrazza sulla baia che scopriremo non essere la migliore. I fuochi sono indescrivibili, uno spettacolo unico; ogni sera tre compagnie internazionali si sfidano in esibizioni incredibili a ritmo di musica, con effetti unici e fantastici. Il giorno dopo la meta è Comino, il piccolo isolotto tra Malta e Gozo dov561896_10150792706322480_1553288849_ne si trova la famosa Blue Lagoon, un’insenatura con le acque di un azzurro quasi irreale, una delle principali attrazioni di malta. Percorriamo la costa orientale che offre splendidi scorci e raggiungiamo il porto di Cirkewwa, da dove ci imbarchiamo per l’isola. Comino, poco più di uno scoglio arido e disabitato, è  effettivamente un posto bellissimo, specialmente in bassa stagione. Facciamo in tempo ad esplorare a piedi tutte le alte scogliere e fare un tuffo nelle fredde acque della Blue Lagoon. Nel pomeriggio ci fermiamo per un po di relax sulle colorate spiagge della costa nord-ovest di Malta, uniche sabbiose di tutto l’arcipelago, gradevoli anche se non eccezionali. Rientriamo per una bella grigliata sul mare con gli altri ospiti dell’ostello e ci dirigiamo verso541341_10150792707727480_1452914169_n Valletta per non perderci l’incredibile spettacolo di fuochi artificiali. In mattinata ripartiamo verso il porto di Cirkewwa, stavolta la destinazione è Gozo, seconda isola dell’arcipelago e tutta da esplorare in auto. Gozo è molto bella e più verde di Malta, con meno villaggi e tanti campi coltivati. Il suo capoluogo Victoria è una città carina con pittoreschi vicoletti, un bel mercato ed un castello da cui si ammirano splendidi panorami sull’isola. Da là ci dirigiamo verso l’estremità occidentale, passando per le tipiche saline, scavate direttamente sugli scogli della zona nord di Gozo. A Dwerja, all’estremo ovest di Gozo, è d’obbligo un’escursione in barca tra le meraviglie naturali della costa. Si comincia visitando alcune grotte marine dai colori surreali e si finisce sotto il gigantesco arco naturale che fa da cornice alle scogliere. A Malta le 579272_10150792713487480_1380547164_ndistanze non sono mai lunghe, così rientriamo a Valletta in tempo per il solito spettacolo serale. Gli ultimi due giorni maltesi sono dedicati all’esplorazione dell’isola principale, così ci dirigiamo a sud. Marsaxlokk è una piccola città portuale situata all’estremità meridionale dell’arcipelago, con un grande mercato del pesce ed un lungomare affollato caratterizzato dalle tipiche barchette colorate dei pescatori. Risalendo la costa occidentale incontriamo alcune meraviglie naturali e dei misteriosi templi megalitici. Non rimane molto delle rovine di Hgar Qim e Mnajdra ma il mistero sulle popolazioni che migliaia di anni fa hanno abitato Malta rimane insoluto. Perfettamente visibile in tutta la sua magnificenza è invece il Blue Grotto, un altro arco naturale dalla forma tutta particolare. Dopo una breve582732_10150792718412480_1161339031_n gita in barca concludiamo con la visita di Mdina, la città storica più importante di Malta, patrimonio UNESCO. Il centro storico è molto bello e pittoresco, ben conservato e facilmente fruibile. Serata naturalmente dedicata al festival, che ogni giorno sale di intensità e bellezza. L’ultimo giorno decidiamo di visitare La Valletta e la sua baia, la zona più urbanizzata di Malta. Una lunga e piacevole passeggiata conduce da St Julian al lungomare di Sliema, da cui si ha il più bel panorama sulla città di Valletta che domina la baia. Un traghetto attraversa il golfo e ci porta nella capitale; proprio una bella città, tagliata dalle sue vie perpendicolari interrotte da piazzette e scorci sul mare. In pochi minuti si può attraversare per raggiungere la baia meridionale, che si affaccia sulle aree urbane di Vittoriosa e Senglea. Proprio queste due città sono la nostra meta pomeridiana. Si tratta di tre promontori che si incuneano nella baia di Valletta ed ospitano alcuni degli insediamenti più antichi di Malta. Sono città bellissime, dove si può osservare la vera vita di Malta, luoghi da non perdere al pari delle533451_10150792726912480_1062701758_n attrazioni più pubblicizzate. Passeggiare tra i vicoli e i porticcioli di questa zona è forse l’esperienza più vera i tutto il viaggio. Ma il Grand Harbour di Valletta ha da offrirci ancora la cosa più bella del nostro soggiorno maltese. Raggiungiamo il Ricasoli Fort, un castello diroccato che sorveglia l’ingresso della baia, un luogo che non ha niente da offrire se non i panorami spettacolari su Valletta. Inoltrandoci troviamo una splendida terrazza affacciata sul mare, su cui alcune persone hanno allestito alla buona tavoli, griglie e frigoriferi pieni di birre ghiacciate. Questo è veramente il luogo privilegiato per vedere la spettacolare finale del festival, con i fuochi d’artificio proprio davanti a noi, un ambiente socievole e tanta birra e carne 579391_10150792729042480_655857246_na prezzi da supermercato. Il modo migliore per concludere il nostro piccolo tour di Malta. Inutile dire che la finale è fantastica, i fuochi lasciano senza fiato per tutta l’ora di spettacolo. Carichi di questa meravigliosa esperienza ripartiamo per l’Italia, con la consapevolezza di aver esplorato gran parte del piccolo arcipelago. Malta è un luogo ideale per un break di metà primavera, ma non una località balneare d’eccellenza. Le spiagge sono poche ed affollatissime nei mesi estivi. Sorprende invece per la quantità di belle cittadine che caratterizzano un territorio così piccolo. Il festival dei fuochi d’artificio è un ottimo motivo per andare, uno spettacolo memorabile che si può comodamente godere da terrazze eccezionali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: