Carnevale a Tenerife

P1020252

ZONA: ISOLE CANARIE

DISTANZA PERCORSA: 500 KM CIRCA

TEMPI: UNA SETTIMANA

COSTI: 500 – 600 EURO

MEZZI UTILIZZATI: AUTO A NOLEGGIO

PERNOTTAMENTI: FAMIGLIA LOCALE

ATTRAZIONI PRINCIPALI: CARNEVALE DI SANTA CRUZ DE TENERIFE, MONTI ANAGA, TAGANANA, LA LAGUNA, LA OROTAVA, ICOD DE LOS VINOS, PARCO NAZIONALE DEL TEIDE, MASCA, LA CANDELARIA, SPIAGGE DEL SUD.

PERIODO MIGLIORE: FEBBRAIO

tenerife blogLe isole Canarie sono un pezzo di tropici in Europa, un arcipelago estremamente vario, luogo di villeggiatura ma anche di paesaggi incredibili. Tenerife è l’isola più conosciuta, una terra straordinaria per la varietà di climi e di paesaggi, con l’imponente Teide che la domina dall’alto dei suoi 3718 metri. Il clima è sempre piacevole, qualsiasi mese è adatto per un viaggio da queste partiP1020174, ma il carnevale è l’esperienza più unica e divertente che si possa vivere a Tenerife. La festa di Santa Cruz è seconda solo a quella delle città brasiliane, e la città si ferma per 10 giorni per una serie infinita di folli nottate di musica e divertimento sfrenato. Il nostro volo Ryanair atterra all’ aeroporto sud nel pomeriggio e la nostra macchina è già là ad aspettarci. In un’ora raggiungiamo il capoluogo Santa Cruz, non una bella città già dP1020189al primo sguardo, e ci sistemiamo nella casa del nostro ospite canario. Il giorno seguente andiamo alla scoperta della punta settentrionale dell’isola, dominata dagli aspri monti Anaga, una zona selvaggia e meravigliosa. Poco lontano da Santa Cruz si trova la Playa se las Teresitas, una grande spiaggia artificiale creata con la sabbia del Sahara. Da qui la strada inizia a salire sulle montagne, offrendo panorami spettacolari sull’oceano e le ripide scogliere che vi si gettano a picco. E’ la zona più piovosa di Tenerife e la vegetazione tropicale ne è la prova bellissima. Dopo il valico inizia la discesa verso Taganana, villaggio sul mare incastonato tra le rocce dei monti Anaga. I ristoranti sulla costa sono eccezionali e piuttosto economici. I panorami in questa selvaggia regione sono a dir poco spettacolari, i P1020229migliori di tutta Tenerife. La strada sale da Taganana e prosegue sulla cresta prima di scendere alla città coloniale di La Laguna, il cui centro è patrimonio UNESCO. Lungo il tragitto ci sono dei punti panoramici meravigliosi, con la vista che spazia dalla verde vallata de La Laguna alla vetta innevata del gigantesco Teide. La città universitaria di La Laguna possiede un centro in stile coloniale piacevole e ben tenuto, anche se non può essere considerato una meta imperdibile. P1020262Rientriamo a Santa Cruz, ci aspetta la prima sera del Carnevale, almeno per noi visto che qua è già cominciato da una settimana. Bisogna travestirsi, nessuno esce in abiti normali questi giorni. La festa è un delirio, l’alcol sorre a fiumi ed i ricordi annebbiati parlano di strade piene di gente, musica in ogni angolo, divertimento sfrenato nella più totale libertà. Quando il cielo comincia a schiarirsi ci si chiede come siano passate 7 ore in un lampo. Rientriamo a casa sfiniti, in una città che sembra un campo di battaglia. Superato il risveglio traumatico decidiamo di dedicare ciò che resta della giornata alla visita di La Orotava, P1020278in altura lungo la costa occidentale. Niente di eccezionale, come Icod de los Vinos, poco lontano, dove si trova un interessante esemplare di drago canario millenario, una pianta tipica di Tenerife in versione gigante. Pomeriggio tranquillo in vista della seconda serata di carnevale. Santa Cruz è di nuovo un delirio di persone, musica e persone, il livello di sobrietà rasenta lo zero e la notte scorre in un lampo ancora una volta. Il carnevale di Santa Cruz è una delle feste più coinvolgenti a cui abbia mai partecipato. Altro giorno di “resaca”, lo spendiamo nella cittadina costiera di La Candelaria, sulla cP1020280osta orientale, un posto senza infamia e senza lode.Il carnevale è finito e Santa Cruz è deserta di sera, tutta la città sta smaltendo le sbornie dei giorni precedenti, e noi ci adeguiamo con piacere. In mattinata partiamo sotto una fitta nebbia alla volta del Teide, gigante nascosto tra le nubi. Iniziamo a salire di quota, e dopo poco il cielo si apre come per magia, ed un sole limpido appare sopra al mare di nubi. L’immensa montagna ci fronteggia con il suo picco innevato, la tipica forma vulcanica ed i fitti boschi che lo coprono per metà.P1020302 Il Teide è una meraviglia della natura, il monte più alto di tutta la Spagna che sorge al centro di un’isola relativamente piccola. La varietà di climi di Tenerife è dovuta al suo imperatore, che blocca le correnti oceaniche e le confina sul lato nord-occidentale. Superate le foreste iniziano i campi di lava, paesaggi aridi e lunari dal fascino apocalittico. Il Teide ha sputato magma per millenni, ed il risultato sono queste distese di pietre e P1020307sabbia. La cima si può raggiungere con un’affollata teleferica, alla “modica” cifra di 26 euro. Dalla cima sembra di stare sul tetto del mondo, Tenerife è ai nostri piedi, Gran Canaria, El Hierro, La Gomera e La Palma sembrano a due passi, mentre in lontananza si distinguono persino Fuerteventura e Lanzarote. Un lato dell’isola è coperto dalle nuvole, l’altro baciato dal sole. Si può fare una breve passeggiata lassù, ma per raggiungere la vetta poco più in alto è necessario prenotare in anticipo. Dalla base della teleferica proseguiamo versoP1020344 sud, lungo una strada tortuosa che scende avvicinandosi sempre di più al mare. Lasciatoci l’enorme vulcano alle spalle ci dirigiamo verso Masca, una spettacolare cittadina le cui case si aggrappano alle coste rocciose di aspre montagne verdeggianti. E’ un luogo unico, assolutamente da vedere se si viaggia a Tenerife. Passiamo qualche ora ad ammirare i panorami incredibili prima di scendere verso la costa a Los Gigantes, dove le splendide scogliere a picco sull’oceano blu si contrappongono allo scempio della località turistica. Questo luogoP1020399 di villeggiatura frequentato da antiestetici ricconi nordeuropei è un’ isola di finzione in territorio canario, purtroppo in buona compagnia. Proseguiamo lungo l’arida costa sud-orientale di Tenerife, piena di orrendi hotel e campi da golf per raggiungere l’autostrada che riporta a Santa Cruz. L’ultimo giorno decidiamo di rilassarci nelle località del sud, veri e propri luoghi di villeggiatura. Los Cristianos, Playas las Americas e Costa Adeje sono tre orrende località che deturpano il sud dell’isola, sorte dal nulla per ospitare turisti che amanoP1020412 sentirsi a casa anche quando viaggiano. Qua lo spagnolo praticamente non si parla, ci sono solo enormi alberghi, ristoranti standardizzati, pub all’inglese e qualche spiaggetta dove prendere il sole o sentirsi meglio con se stessi confrontandosi con i corpi flaccidi che ondeggiano per il lungomare. Per fortuna Tenerife non è solo questo e i giorni precedenti ce lo hanno ampiamente dimostrato. Il nostro soggiorno si conclude con una cena tipica tra amici, la mattina seguente ripartiamo destinazione Madrid – Roma. Tenerife è un’isola straordinaria, soprannominata “continente in miniatura” per l varietà di climi e paesaggi. La natura del Teide, dei monti Anaga e della zona di Masca è semplicemente stupefacente e merita di essere vista e vissuta lentamente. Il lato brutto di Tenerife è quello del turismo kitsch di basso livello, quello delle orrende località del sud. Il carnevale merita un discorso a parte, è una festa incredibile, da vivere con la gente del posto nel delirio delle strade di Santa Cruz. Vivere un’atmosfera simile e coniugarla con l’esplorazione di un’isola da sogno è senza dubbio qualcosa di straordinario, ed estremamente facile da organizzare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: